Pages Navigation Menu
InstagramTwitterRssFacebook

Survival per i popoli indigeni

Oggi voglio farvi conoscere Survival: un’ organizzazione mondiale che si batte per la salvaguardia dei popoli indigeni in tutto il mondoSurvival denuncia i massacri e le ingiustizie verso i popoli tribali e organizza campagne per sensibilizzare e mobilitare l’opinione pubblica. Il cosiddetto “progresso” invade le terre di questi popoli per sfruttarne le risorse (petrolio, legna, terreno…),  noncurante dei loro diritti e dell’immenso patrimonio che queste popolazioni conservano.  Il nord del mondo è convinto di essere più evoluto e più ricco, ma qual è la vera ricchezza? Vi invito a visitare il sito www.survival.it .

Quando l’ultimo albero sarà abbattuto
l’ultimo fiume avvelenato,
l’ultimo pesce pescato,
vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.
 
La nostra terra vale più del vostro denaro.
E durerà per sempre.
Finchè il sole splenderà e l’acqua scorrerà,
darà vita a uomini e animali.
 
Non si può vendere la vita degli uomini e degli animali;
è stato il Grande Spirito a porre qui la terra
e non possiamo venderla,
perchè non ci appartiene.
 
Sahpo Muxika, conosciuto come Piede di Corvo, ex capo della tribù dei Piedi Neri



4 Comments

  1. "Quando tutti i bisonti saranno stati uccisi, i cavalli selvaggi tutti addomesticati, gli angoli segreti della foresta impregnati dell’odore di molti uomini, e il panorama delle fertili colline intralciato dai fili che servono a parlare, che fine avrà fatto la boscaglia? Sparita. Dove sarà l’aquila? Scomparsa."
    Capo Seattle Suwamish

    Grazie per la preziosa contestualizzazione e la risposta.
    Questa sopra te la propongo attraverso il caro Aldo Nardini.

  2. dicono che il passato insegna, in questo senso non ha insegnato nulla. Continuiamo a violare diritti di uomini per il potere , ma quale potere ?quando avremo esaurito anche queste ricchezze cosa resterà se nessuno pensa a soluzioni che non impattino sull'ambiente ?

  3. You ask me to plow the ground. Shall I take a knife and tear my mother's bosom ? Then when I die she will not take me to her bosom to rest.
    You ask me to dig for stones ! Shall I dig under her skin for her bones ? Then when I die I cannot enter her body to be born again.
    You ask me to cut grass and make hay and sell it, and be rich like white men, but how dare I cut my mother's hair.
    Wovoka – Paiute

    Contestualizzo brevemente: I Paiute erano raccoglitori nomadi, nel corso del 1851 i coloni mormoni si impadronirono di tutte le risorse idriche disponibili, creando nel tempo una dipendenza dei Paiute che cominciarono a lavorare nelle aziende agricole dei Mormoni.

  4. "My young men shall never farm. Men who work the soil cannot dream, and wisdom comes to us in dreams".
    Wovoka – Paiute

    Wisdom comes to us in dreams.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »