Pages Navigation Menu
InstagramTwitterRssFacebook

Il viaggio della vita

Questo post parlerà di un viaggio speciale, quello della vita.

Mio padre mi ha lasciato il 5 dicembre in un terribile incidente stradale, il giorno stesso in cui tornava da un viaggio in Thailandia e Birmania, dove ha trascorso l’ultimo mese della sua vita. Mio padre mi ha insegnato l’amore per la terra, il rispetto per le culture del mondo, l’intraprendenza e l’entusiasmo. La mia partenza per l’Asia, prevista per gennaio 2013, è ovviamente posticipata, ma partirò presto, continuerò a vivere con passionegioia e curiosità.
Molti mi chiedono come faccio a reagire con così tanta forza a una simile tragedia: questa storia insegna come reagire alle numerose avversità e difficoltà della vita con coraggio, determinazione e dignità, anche quando sembra non esserci via d’uscita.

Un giorno l’asino di un mercante cadde in un pozzo. Non si era fatto male, ma non poteva uscire e continuava a ragliare, mentre il proprietario pensava a cosa era meglio fare. Finalmente il mercante prese una decisione crudele: concluse che l’asino era ormai molto vecchio e che non serviva più a nulla, che il pozzo era ormai secco e in qualche modo bisognava chiuderlo. Non valeva pertanto la pena di sforzarsi per tirare fuori l’animale dal pozzo. Al contrario, chiamò i suoi vicini perché lo aiutassero a seppellire vivo l’animale. Ognuno di loro prese un badile e cominciò a buttare palate di terra dentro al pozzo. L’asino non tardò a rendersi conto di quello che gli stavano facendo e pianse disperatamente. Poi, con gran sorpresa di tutti, dopo un certo numero di palate di terra, l’asino rimase quieto. Il mercante alla fine guardò verso il fondo del pozzo e rimase sorpreso da quello che vide: a ogni palata di terra che gli cadeva addosso, l’asino se ne liberava, scrollandosela dalla groppa, facendola cadere e salendoci sopra. In questo modo, in poco tempo, tutti videro come l’asino riuscì ad arrivare fino all’imboccatura del pozzo, oltrepassare il bordo e uscirne trotterellando.

Scrollati i problemi di dosso
“La vita ti butterà addosso molta terra, ogni tipo di terra. Soprattutto se sarai dentro un pozzo. Il segreto per uscire dal pozzo consiste nello scuotersi di dosso la terra che si riceve e nel salirci sopra.”

Auguro a tutti i miei lettori un felice 2013, senza avversità, ricco di gioia, entusiasmo, ottimismo e … viaggi ovviamente.



10 Comments

  1. Mi dispiace moltissimo. Non posso nemmeno lontanamente immaginare cosa si possa provare, ma la tua forza, la tua passione per i viaggi e la gioia di vivere traspare in ogni pagina di questo blog. Grazie!

  2. Non ho molte parole. Ti abbraccio e grazie per aver condiviso.

  3. Sto già coltivando con amore e passione alcune cose che mio padre aveva cominciato e non ha potuto portare a termine.. del resto.. condividevamo gli stessi ideali.
    Grazie di cuore per il tuo bellissimo commento.

  4. Cara Vale, non ci siamo mai conosciuti ma nel tuo blog ho trovato un punto di vista molto interessante e positivo sul concetto di viaggio, al quale un po' mi sono affezionato.
    Ti auguro di continuare a progettare e vivere nuovi viaggi, di coltivare con amore i germogli che tuo padre ti ha lasciato. *E*

  5. Anche io ne sono sicura.
    Grazie per il tuo commento, veramente grazie!

  6. Sono sicura che tuo padre sarà sempre con te in ogni angolo del mondo.
    Buona Fortuna, di Cuore!
    Cristina

  7. Grazie ragazzi, non sapete quanto mi fa piacere sentire vicino anche voi. Ogni parola mi è d'aiuto e mi dà forza. Un sincero grazie per i vostri commenti.
    Valentina

  8. Vale ti abbiamo incontrato solo una volta ma ci siamo accorti subito di quanto sei solare, autentica e piena di vita. E' vero, talvolta la vita ci butta addosso badilate di terra, ma la volontà di vivere ed inseguire quello di cui abbiamo bisogno per sentirci vivi deve prevalare! Un abbraccio a tutti ed un grosso in bocca al lupo per i tuoi sogni:)
    Ciao Vale, ci vediamo presto.. in giro:)

  9. Le parole a volte sono difficili per esprimere certi argomenti e tu hai veramente una grande forza che si sprigiona perfettamente dal tuo scritto!! Un pensiero più che positivo è volato per la tua famiglia e per i tuoi progetti non immagino il dolore, ma spero che tu continuerai ad avere la forza di reagire positivamente come hai trasmesso in questo articolo. Ti auguriamo un felice 2013 nella speranza di incontrarti da qualche parte in giro per il mondo!! take care 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »