Top
Vegetarian Festival Thailandia

La Thailandia si trova nel sud-est asiatico ed è conosciuta per i maestosi templi buddisti, i mercati galleggianti e le incantevoli spiagge tropicali, ma anche trekking nella giungla, immersioni subacquee, visite ai parchi nazionali e tanto altro.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Valentina Miozzo (@viaggiarelibera)

La popolazione locale è accogliente e ospitale, e chiunque arrivi in Thailandia si sentirà subito a casa: la chiamano la porta dell’Asia, proprio perché è il paese asiatico che più si avvicina alla cultura occidentale ed è la meta perfetta per un primo viaggio in Asia.

E’ anche la meta ideale anche per i primi viaggi in solitaria! Prima di partire consiglio di leggere la nostra guida su Come organizzare un viaggio e, ovviamente, di fare l’assicurazione di viaggio per la Thailandia, viaggiare sicuri è fondamentale per evitare che un bel viaggio si trasformi in un incubo!

Direttive pre-partenza a parte… in questo articolo andremo invece a scoprire 10 curiosità della Thailandia che non conoscevi:

Iniziamo!

1- IL MACABRO FESTIVAL VEGETARIANO DI PHUKET 

Il Phuket Vegetarian Festival si tiene ogni anno ad ottobre, per nove giorni consecutivi. Durante il festival le strade sono piene di bancarelle che offrono esclusivamente cibi vegetariani. È un evento altamente suggestivo che attrae molti turisti, affascinati dall’aspetto spirituale e culturale dell’evento.

Ma non è un’esperienza adatta ai deboli di cuore.

Nonostante si possa pensare a un pacifico festival di vegetariani… in realtà è un evento abbastanza macabro.  

Vegetarian Festival Thailandia

Durante il festival le persone partecipano a rituali religiosi e processioni per purificare il proprio corpo e anima, come camminare sui carboni ardenti, praticando anche l’auto-mutilazione e l’autolesionismo con lame e oggetti appuntiti, per dimostrare devozione e purificazione.

2- L’INNO NAZIONALE STILE FLASH MOB

Se state passeggiando per la strada o al mercato e sentite l’inno nazionale, fermatevi. Tutti i giorni alle 8.00 e alle 18.00  l’inno nazionale viene suonato nelle strade, nei centri commerciali, nelle stazioni e nei luoghi pubblici.

Tutti si fermeranno, immobili, finché la musica dell’Inno Nazionale non sarà finita, proprio stile flash mob. E’ un segno di rispetto verso la patria, per rispetto verso la cultura locale anche i turisti dovrebbero fermarsi.

3- E’ L’UNICO PAESE ASIATICO A NON  ESSERE STATO COLONIZZATO DAGLI EUROPEI

La Thailandia (o Siam, come si chiamava prima del 1939) è l’unico paese del sudest asiatico che non è mai stato colonizzato da potenze europee.

Quando il Siam ha affrontato la pressione colonialista nel XIX secolo, il suo re ha avuto la percezione che migliorare l’immagine nazionale e la modernizzazione era essenziale per sfuggire all’assalto del colonialismo.

Il re impiegò diversi professionisti occidentali per assisterlo nella realizzazione di diversi grandi progetti, dalla modernizzazione dei trasporti alle telecomunicazioni. ll suo scopo era portare il Siam al livello delle nazioni “civilizzate” ed evitare di essere colonizzati.

4- IL TEMPIO BUDDISTA COSTRUITO CON BOTTIGLIE DI BIRRA

Sì, avete capito bene. Esiste un tempio buddista interamente costruito con bottiglie di birra. Si trova a Khun Han, a 400 Km da Bangkok nella provincia di Si Sa Ket. Il suo nome deriva proprio dalla sua peculiarità: Wat Lan Kuat (Wat=tempio, Lan=milione, Kuat=bottiglie).

Tempio bottiglie di birra Thailandia

L’intero complesso di templi, costituito da una ventina di edifici, è costruito da bottiglie di vetro incastonate in una struttura di cemento. Tutto ebbe inizio nel 1984 quando alcuni monaci, stanchi di vedere la campagna cosparsa di immondizia, iniziarono a raccogliere le bottiglie di birra con l’aiuto della comunità locale.

5- E’ NORMALE VEDERE DUE UOMINI CHE SI TENGONO PER MANO

Se due uomini si tengono per mano significa che sono molto amici, niente più. Le manifestazioni d’affetto tra coppie in Thailandia non sono ben viste. Non vedrete mai una coppia, di qualsiasi tipo, che si bacia in pubblico. Tenersi la mano è solo un segno di amicizia.

6- E’ MALEDUCATO TOCCARE QUALCUNO SULLA TESTA

In Thailandia la testa è la parte più importante del corpo, perché è considerata la sede dell’anima. Bisogna quindi evitare di toccare la testa di un’altra persona, nemmeno di un bambino, perché è un gesto irrispettoso e maleducato.

Se la testa è considerata sacra, i piedi al contrario indicano l’attaccamento alla materia, causa della sofferenza umana. Ricordate quindi se siete seduti, di non puntare mai i piedi verso un’altra persona o una rappresentazione sacra (ad esempio una statua del Buddha). Quando ci si siede i piedi dovrebbero essere nascosti sotto il resto del corpo.

7- IL MAMMIFERO PIù PICCOLO AL MONDO VIVE IN THAILANDIA

Il mammifero più piccolo al mondo, il Craseonycteris thonglongyai, è comunemente noto come pipistrello calabrone o come pipistrello dal naso di maiale di Kitti (Kitti Thonglongya era il biologo tailandese che ha scoperto questa specie nel 1973).

Misura solo 2-3 cm e vive solo nelle foreste tropicali della Thailandia, nelle grotte e nelle fessure rocciose. Si nutre principalmente di insetti e altri piccoli invertebrati.

Pipistrello calabrone

Nella Thailandia occidentale sono state individuate 44 grotte calcaree (anche 5 in Myanmar) dove vive il mammifero più piccolo al mondo. L’avvistamento del pipistrello calabrone oggi è diventata un’attrazione turistica popolare, che mi auguro sia portata avanti in modo sostenibile senza disturbare gli animali.

8- IN THAILANDIA È L’ANNO 2567 (!)

In Thailandia si utilizza il calendario buddhista, quindi gli anni si iniziano a contare dalla nascita del Buddha, ovvero 543 anni prima della nascita di Gesù. Per ottenere l’anno thailandese bisogna aggiungere 543 anni all’anno occidentale.

9- LA REDBULL, incredibilmente, HA ORIGINI THAILANDESI

Ebbene sì, la vera bevanda della Redbull fu ideata nel 1981 in Thailandia, da Khun Chaleo Yoovidhaya, un miliardario thailandese. La Red Bull era nota con il nome Krating Daeng (Toro Rosso) e nacque in risposta al Lipovitan, una bevanda energetica giapponese esportata in Thailandia.

La vera RedBull Thailandese

Nel 1984 l’austriaco Dietrich Mateschitz divenne partner del miliardario thailandese e cambiò la ricetta originaria rendendola frizzante e meno dolce, per essere più gradita ai gusti occidentali. 

10- IL VERO NOME DI BANGKOK E’…

Il vero nome di Bangkok in thailandese è Krung Thep Maha Nakhon, o più semplicemente Krung Thep, che significa “Città degli angeli. 

Ma la capitale ha anche un nome cerimoniale che è … tenetevi forte e fate un bel respiro…. “Krungthepmahanakhon Amonrattanakosin Mahintharayutthaya Mahadilokphop Noppharatratchathaniburirom Udomratchaniwetmahasathan Amonphimanawatansathit Sakkathattiyawitsanukamprasit” 

Che significa: “Città degli angeli, la grande città, la città della gioia eterna, la città impenetrabile del dio Indra, la magnifica capitale del mondo dotata di gemme preziose, la città felice, che abbonda nel colossale Palazzo Reale, il quale è simile alla casa divina dove regnano gli dei reincarnati, una città benedetta da Indra e costruita per Vishnukam”.


La Thailandia è un paese affascinante che offre un mix unico di cultura antica, bellezze naturali mozzafiato e opportunità di avventura, rendendola una destinazione imperdibile per i viaggiatori di tutto il mondo.


Potrebbe interessarti:

Cosa fare a Ranong, al centro-sud della Thailandia tra trekking, terme libere, foreste pluviali, isole e tante altre attività naturalistiche, in una zona fuori dai classici circuiti turistici.

post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Copiare testi e immagini protetti dal diritto d\'autore è un reato a tutti gli effetti (Legge sul Diritto d\\\'autore, Art.171)