Pages Navigation Menu
TwitterRssFacebook

Guatemala e Belize – Partenza 4 novembre 2017

Questo è un viaggio di turismo comunitario, un itinerario fuori dai tradizionali circuiti turistici, ricco di esperienze a stretto contatto con la popolazione locale.

INCONTRI:

  • le autorità indigene maya che difendono e rappresentano la propria terra
  • guide spirituali che spiegano quali “energie ti rappresentano” all’interno dell’universo;
  • donne artigiane disposte a insegnare l’arte tessile
  • musicisti maya impegnati nel riscatto della musica ancestrale;
  • scultori e artigiani che aprono le proprie botteghe;
  • i gruppi etnici maya che costellano il lago Atitlán l’altopiano occidentale guatemalteco;
  • gli tzutujiles che ci accompagnano a procacciare cibo all’interno della foresta tropicale
  • indigeni di etnia maya tz’utujil, addetti alla salvaguardia della biodiversità montana, che ti accompagnano a procacciare cibo all’interno della Selva;
  • ex combattenti appartenenti alla F.A.R., Forze Armate Ribelli, che aprono le porte della loro comunità e le loro conoscenze storico politiche per condividere esperienze e visioni sul mondo;
  • famiglie maya che daranno alloggio al turista.

ATTIVITA’:

  • ascoltare di racconti di ‪guerra e le lezioni storico ‪politiche tenute da ex combattenti appartenenti alla F.A.R. (Forze Armate Ribelli);
  • assistere ad antichi rituali religiosi praticati da guide spirituali
  • mungere mucche di primo mattino; ‪
  • pescare il pesce per cena e andare a ‪cavallo per la comunità;
  • assistere ad antichi riti religiosi praticati da guide spirituali
  • escursioni sul lago a bordo di canoe ricavate da grandi alberi
  • visitare le piramidi maya di Tikal, il più grande sito archeologico maya esistente in America Latina con piramidi alte 70 metri;
  • Chicastenango: il mercato indigeno il più grande dell’America centrale;
  • il Rio Dulce e il popolo Garifuna di Livingston
  • una giornata sul lago Atitlán a bordo di canoe locali ricavate da grandi alberi, per entrare nella vita dei pescatori maya;
  • accamparsi nella selva con gli ex combattenti della F.A.R., come si accampavano loro durante la guerra;
  • andare a cavallo per le immense praterie della comunità (livello: facile);
  • l’isola caraibica del Belize: grande come un campo da calcio, con 2 soli abitanti, e con barriera corallina per fare snokeling.

Partecipare a questo viaggio significa viaggiare in modo responsabile, contribuendo economicamente al sostentamento dei piccoli gruppi etnici guatemaltechi: grande parte delle spese di viaggio si fermeranno nelle singole comunità. Di seguito trovi l’itinerario, i costi e le informazioni pratiche.

Per maggiori informazioni o per prenotare, compila il modulo alla fine dell’articolo ;)

Guatemala 

ITINERARIO dal 4 al 19 novembre

1° GIORNO sab 4/11 – Volo e arrivo in Guatemala
Ore 07:00 volo da Milano per Città del Guatemala via Parigi e Atlanta. Arrivo alle ore 20.38. Trasferimento all’ostello la Coperacha. Il volo qui presentato è indicativo, visto che ogni partecipante può acquistarlo in autonomia oppure chiedere assistenza al momento della prenotazione del viaggio.

2° GIORNO dom 5/11 – Chichicastenango
Partenza per Chichicastenango, sede del più colorato e vivace mercato dell’America centrale: indigeni di diverse etnie confluiscono da varie parti del paese per vendere manufatti e tessuti variopinti. Pranzo in famiglia locale e introduzione al calendario maya e al Popol Voh, libro sacro della cultura maya. Alle ore 18:00 partenza per Santiago Atitlán, cena e pernottamento in famiglia ospitante di etnia maya tz’utujil.

3° GIORNO lun 6/11 – Santiago Atitlán, villaggio maya 
In mattinata l’associazione Adeccap darà il benvenuto e metterà a disposizione una guida locale che ci accompagnerà lungo il tour culturale dell’arte e del conflitto armato. Cultura, storia, arte e artigianato ci accompagneranno in uno dei terreni in cui la cultura maya è ancora in fiore. Colazione, pranzo e cena in famiglia.

4° GIORNO mar 7/11 – Santiago Atitlán, lago Atitlán
Un giorno a bordo delle canoe tipiche tra pesca tradizionale e piantagioni di tul. I pescatori mostreranno l’arte della pesca tradizionale a bordo dei cayuco; si pranzerà con il pesce appena pescato su una delle spiagge che circondano il lago. Dopo pranzo andremo a vedere le piantagioni di Tul: una pianta acquatica del lago Atitlán da cui i tuleros ricavano varie tipologie di manufatto (tappeti, cestini, portachiavi…). Cena in famiglia.

5° GIORNO mer 8/11 – Santiago Atitlán, trekking gastronomico
Una guida turistica dell’associazione ambientalista di T’zanchaj ci accompagnerà per un trekking gastronomico alla scoperta di uno dei piatti tradizionali di Santiago Atitlán, il patin cocido. Le donne Maya ci daranno una dimostrazione di come si cucina questo piatto tradizionale che mangeremo per pranzo. Nel pomeriggio il trekking gastronomico prosegue a Cha’caya, alla scoperta del caffé artigianale, visitando le piantagioni. Cena in famiglia.

6° GIORNO gio 9/11 –  I popoli tzutujiles
Escursione in barca per visitare i paesi sulle rive del lago: a San Juan e San Pedro la Laguna visiteremo negozi e coltivazioni di piante medicinali, associazioni e musei di artigianato tessile locale. Tempo libero. Colazione, pranzo e cena in famiglia.

7° GIORNO ven 10/11 – Cerro de Oro, trekking, archeologia e rituali
Cerro de Oro è raggiungibile solo in pick-up a un costo di 7 quetzales (70 centesimi di euro), andata e ritorno. Il viaggio in pick-up, in piedi sul cassone posteriore con persone locali, ci rende partecipi della vita indigena quotidiana. Una volta giunti al villaggio si scalerà la piccola collina (circa un ora e mezza) per raggiungere incredibili punti panoramici sul lago, un’altare maya e una grotta in cui si narra sia stato nascosto l’oro. Cerro de Oro ospita anche un’associazione di artigiane maya, guide spirituali, curanderas e scultori di giada. Durante la giornata visiteremo il villaggio; l’evento più atteso sarà l’incontro con una guida spirituale maya che ci mostrerà un rituale antico, rimasto integro nel corso dei secoli. Pranzo e cena in famiglia.

8° GIORNO sab 11/11 – Antigua, antica capitale del Guatemala
Visita della città di Antigua – capitale del regno di Guatemala durante l’epoca coloniale – dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Pomeriggio libero. Per chi volesse, come opzione facoltativa, c’è la possibilità di scalare il vulcano Agua a piedi o a cavallo. Alle ore 22:00 partenza in autobus per raggiungere la comunità di ex combattenti al nord del Guatemala, Peten. Nottata in Pullman. Pranzo e cena liberi.

9°GIORNO dom 12/11  – Nuevo Horizonte, comunità di ex combattenti
Arrivo la mattina presto alla comunità di ex combattenti, Cooperativa Agricola Integrale Nuevo Horizonte. Sistemazione in famiglia o alloggio comunitario. Mattinata libera per socializzare e organizzare le attività dei giorni seguenti nella comunità. Avremo l’opportunità di prendere parte a quello che è stato definito come il migliore modello di sviluppo comunitario in Guatemala: autosufficienza economica, eco-sostenibilità, sicurezza, solidarietà e uguaglianza di genere, fanno di Nuovo Horizonte un esempio unico. Nel pomeriggio visita all’isola lacustre di Flores. Al rientro i locali si metteranno a disposizione per raccontare la storia del conflitto armato interno al Guatemala (1960 – 1996) facendo luce sul contesto storico-politico nazionale e internazionale e su aneddoti di guerra personali. Colazione, pranzo e cena in comunità.

10°GIORNO  lun 13/11 – A cavallo verso la laguna e nottata in selva
Colazione in comunità e partenza a cavallo verso le grande pineta e la grande laguna; visita del progetto di pescicoltura e all’ambinete del lago circondato da una fitta vegetazione. Pranzo libero. La giornata prosegue con la visita alla Selva della Vita, così denominata perché durante la guerra salvò la vita – dando riparo, cura, cibo e acqua – ai combattenti. Lungo il cammino verrà spiegato come le erbe medicinali, retaggio della cultura maya, abbiano assistito ai combattenti nei momenti più critici. Passeremo la notte nella foresta tropicale dove, accampati con i comunitari, ascolteremo i suoni notturni della selva.

11°GIORNO mar 14/11 –  Tikal, il più grande sito archeologico maya
Ci alzeremo la mattina presto per recarci alla stalla comunitaria dove impareremo a mungere; l’allevamento del bestiame è uno dei progetti che maggiormente sostiene economicamente la comunità. Alle ore 08:00 colazione libera. Trasferimento al Parco Nazionale di Tikal, il sito archeologico più importante del Guatemala, Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità grazie alle sue piramidi del Gran Giaguaro, alla Plaza Mayor, Plaza del Mundo Perdido ecc… Pranzo libero all’interno del parco. Ritorno alla comunità Nuevo Horizonte. Tempo libero per approfondire la conoscenza della comunità. Cena libera all’interno della comunità (o a Flores per chi volesse).

12° GIORNO mer 15/11  – Rio Dulce e Livingston
Colazione in comunità e trasferimento in bus a Puerto Barrios. Attraversando laghi e fiumi raggiungeremo la Finca Titan: un grande esempio locale di eco-sostenibilità, dove le abitazioni sono state costruite con materiali locali e di riciclo. Visiteremo il Río Dulce e Livingston, villaggio raggiungibile solo in barca, abitato dall’unica popolazione di neri africani in Guatemala, i Garifuna. Tempo libero, pranzo e cena presso Finca Tatin.

13° GIORNO gio 16/11 –  Cayos del Belize, isola caraibica 
Colazione alla Finca e partenza per il Cayos, meravigliosa isola del Belize dalla sabbia bianca e il mare azzurro. Si avrà la possibilità di fare snorkeling, vedere la barriera corallina e pescare. Incluso nel prezzo vi è l’attrezzatura snorkeling, tutti i pasti (escluse le bevande extra), la notte nell’isola e la barca andata e ritorno dalla Finca Tatin. (L’esperienza nel Cayo è possibile solo se si raggiunge un minimo di 4 persone, altrimenti la giornata è libera. In quest’ultimo caso si consiglia di visitare il meraviglioso Rio Dulce, Rio Tatin e la riserva del biotopo in Kayak)

14° GIORNO ven 17/11 – Cayos del Belize, isola caraibica 
Rientro alla Finca Tatin nel primo pomeriggio. Partenza per la capitale. Alloggio all’hotel la Coperacha. Cena libera.

Belize Isola caraibica

15° GIORNO sab 18/11 – Volo di rientro
Arrivo in aeroporto alle 12:00 per il check-in. Ore 14:29 partenza per Milano via Atlanta e Parigi. Il volo segnalato è indicativo, ogni partecipante può acquistarlo in autonomia oppure chiedere assistenza al momento della prenotazione del viaggio.

16° GIORNO dom 19/11 – Arrivo in Italia

COSTI

Quota da 4 persone in su: €1.650
Quota 10 persone: 1.350€

LA QUOTA COMPRENDE: vitto e alloggio in pensione completa. Solo 2 pranzi e 3 cene non sono incluse nel prezzo per chi pernotta in famiglia; le guide locali all’interno delle comunità (Alessandro Masini farà da interprete e intermediatore culturale); materiale informativo sul Guatemala; tutti i trasferimenti con bus privato e imbarcazioni; tutte le attività turistiche previste nell’itinerario e che si svolgeranno a Santiago Atitlán, Nuevo Horizonte e nella zona del Rio Dulce. Vitto e alloggio nell’isola
caraibica, attrezzatura snokeling.
LA QUOTA NON COMPRENDE: voli aerei e tasse aeroportuali, tasse di uscita dal paese (5/8 euro circa) assicurazione medico bagaglio e annullamento (35€, obbligatoria); le attività che si svolgeranno liberamente, bevande e spese personali, mance e tutto quanto non indicato nella quota comprende.MODALITA’ DI PAGAMENTO: saldo del costo del tour 15/30 giorni prima della partenza.

ALLOGGIO

Esclusa la prima e l’ultima notte non si dorme in alberghi, ma in famiglie maya a Santiago Atitlán, nella comunità di ex combattenti appartenenti alla F.A.R. (Forze Armate Ribelli) e nella Finca Tatin: bellissima struttura fatta di “capanne indigene modernizzate” immerse nella selva. Una notte e due giorni saremo nell’isola caraibica del Belize: mare azzurro e sabbia bianca, circondata dalla barriera corallina e con la corrente elettrica dalle 18:30 alle 22:00. Si dormirà in palafitte di legno a pochi metri dalla riva del mare.

Per prenotare o se vuoi maggiori informazioni

scrivici un messaggio :)



One Comment

  1. Che bello! Non sai quanta voglia mi è venita di fare questo incredibile viaggio seguendo la tua avventura! Questo post va dritto nei preferiti in attesa di trovare il tempo e il coraggio. Complimenti :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *